Negli ultimi quattro Round, la Casa automobilistica tedesca BMW ha dimostrato un costante miglioramento, concludendo sempre nelle prime sette posizioni. Tuttavia, l’appuntamento di Aragon rappresenta una sfida particolare per BMW su pista asciutta, poiché gli anni passati hanno visto la casa automobilistica tedesca lottare per ottenere buoni risultati su questo circuito.

Il Campionato del Mondo MOTUL FIM Superbike fa tappa al MotorLand Aragon per il decimo Round della stagione 2023, e questo circuito presenta nuove sfide sia per i team che per i piloti.

Steve English, noto telecronista del WorldSBK, analizza l’eccezionale stato di forma recente di BMW dopo il Round di Francia, in cui il pilota Garrett Gerloff (Bonovo Action BMW) è stato il protagonista indiscusso. La domanda che sorge spontanea è se BMW riuscirà a mantenere questo elevato livello di prestazioni anche ad Aragon, una pista che ha rappresentato una sfida per la casa automobilistica tedesca negli ultimi anni.

Ancora una buona performance in arrivo per BMW?

Dopo la straordinaria prestazione di Garrett Gerloff in Francia a Magny-Cours, tutti si chiedono se il pilota statunitense riuscirà a replicare il suo straordinario successo alla guida della BMW M1000RR. In Francia, Gerloff ha conquistato la sua prima pole position in carriera nel WorldSBK ed è entrato due volte nella top five. Le prestazioni di Gerloff in Francia sono sicuramente un incoraggiamento per BMW, ma la vera sfida è mantenere questa eccellenza nel lungo periodo.

BMW schiera quattro piloti di valore sulla propria moto: oltre a Gerloff e Loris Baz nel team Bonovo, ci sono anche i piloti del ROKiT BMW Motorrad WorldSBK Team, Scott Redding e Michael van der Mark. Tuttavia, il loro rendimento è stato altalenante. Chi sarà il miglior pilota BMW durante il weekend rimane una domanda costante. Nei primi due Round dell’anno è stato van der Mark, ad Assen è stato Redding, mentre nel quarto Round in Catalogna è stato Gerloff. Prima della pausa estiva, Redding era il miglior pilota BMW. Solo a Most e Magny-Cours, BMW è stata davvero una minaccia per i leader della classifica.

Dimostrare di aver fatto un passo avanti: migliorare l’ingresso in curva

In passato, Aragon non è stata una pista favorevole a BMW, ma questo weekend è l’opportunità per dimostrare i progressi compiuti. La moto ha mostrato miglioramenti nell’ingresso in curva, ma rimane fisica quando il pilota cerca di cambiarne direzione. Il pacchetto tecnico presenta aspetti positivi e negativi, ma è in costante miglioramento. La necessità di progredire è stata accentuata dall’annuncio ufficiale dell’ingresso di Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha Prometeon WorldSBK) in BMW per il 2024. Razgatlioglu è considerato uno dei migliori piloti nel paddock del WorldSBK, e ora BMW non ha scuse. Deve migliorare il suo pacchetto e fornire a Razgatlioglu la moto di cui ha bisogno.

Progressi fuori dalla pista: come BMW sta cercando di continuare a migliorare?

La Casa automobilistica tedesca sta investendo sempre di più nel progetto Superbike. Una riorganizzazione del personale tecnico e le voci sull’ingaggio di Sylvain Guintoli come collaudatore e pilota Endurance per il 2024 indicano che a Monaco di Baviera nulla viene lasciato al caso per guidare lo sviluppo della moto. Le discussioni sul duo di piloti per l’anno successivo sono ancora in corso, ma sembra che van der Mark rimarrà nel team ufficiale, mentre Redding sembra orientato verso Bonovo accanto a Gerloff. È indubbiamente un gruppo di piloti talentuosi, ma molto dipenderà dalla capacità di risolvere le sfide tecniche del pacchetto per consentire loro di sfruttare appieno il potenziale della moto.

Aragon in arrivo: ancora una volta tra i primi sei?

Negli ultimi anni, ci sono state alcune piste in cui BMW sembrava essere competitiva, con la possibilità di conquistare posizioni tra i primi cinque. Tuttavia, Aragon non è stata tra queste piste negli ultimi anni, e l’ultima prestazione degna di nota di BMW su questa pista risale al 2021, su pista bagnata. Dopo la pole position in Francia, sarà interessante vedere se le moto BMW saranno in grado di ottenere un buon risultato a Aragon. Tre posizioni tra i primi sei sarebbero considerate un successo significativo.

 

Ph: WorldSBK