Elisa Caronni

Come vivi la situazione dettata dal decreto per il contenimento nazionale del coronavirus?
E.C.: “È dall’8 marzo che non esco di casa e per me che sono abituata ad essere fuori tutto il giorno non è semplice. All’inizio ho fatto molta fatica a rimanere a casa, però poi con il passare delle settimane mi sono creata una routine e mi sono adattata”.


Come cerchi di mantenerti in forma in questo periodo di isolamento?
E.C.: “Mi sto allenando ogni giorno da quando è iniziata la quarantena. Per mia grande fortuna ho una palestra a casa e anche un giardino abbastanza grande da sfruttare per i vari allenamenti”.


C’è qualcosa di particolare che stai facendo per passare il tempo?
E.C.: “Io e la mia famiglia abbiamo iniziato a sistemare il giardino e a verniciare tutto il verniciabile, e devo dire che sono lavoretti abbastanza appaganti”.


Ti mantieni in contatto con altri piloti?
E.C.: “Mi sento molto spesso con delle ragazze con cui gareggio ormai da 5 anni, con loro ho legato parecchio e anche con i miei compagni del motoclub Bergamo-Scuderia Casazza”.


Questa situazione ci cambierà in qualche modo la vita quando ne usciremo?
E.C.: “Sicuramente non sarà semplice uscire da questa situazione, soprattutto dal punto di vista economico. Mi preoccupa il fatto che io dovrei laurearmi entro il 15 giugno (in origine dovevo laurearmi il 3 marzo, ma è stato tutto sospeso) e quando tutto sarà finito non sarà semplice trovare un’occupazione, però in qualche modo si farà”.