Domenica scorsa, 29 maggio, si è corsa a Passignano sul Trasimeno, provincia di Perugia, la sesta prova del Campionato Italiano Assoluti e Coppa Italia 2022. Gara per niente semplice quella realizzata, dove a farla da protagonista era l’ostico tracciato di 55 km totali, che doveva essere inizialmente percorso per 4 giri, poi ridotto a 3, ed era composto da tre prove speciali ciascuno: in primis i piloti hanno dovuto affrontare una extreme test di 3 minuti circa, tecnica e ricca di saliscendi e ostacoli, tra cui tronchi e pietre; in seguito una enduro test di 8 minuti circa su terreno sassoso e infine un cross test di 4 minuti circa, nel quale erano prevalenti salti e curve.

Risultato soddisfacente per il Team SGS Racing con Filippo Grimani su Beta RR 125, il quale, grazie al buon feeling con la moto e con le prove speciali, riesce a realizzare buoni tempi, concludendo in terza posizione nella classe 125.

Gara non facile e abbastanza faticosa per Luca Gualdani che, su Beta RR 250 2t, riesce ad alternare tempi buoni, soprattutto nel cross test, a un paio di cadute importanti nelle altre due speciali, andando infine a classificarsi 6° nella classe 250 2t.

Andrea Piazzesi, anche lui su Beta RR 250 2t, dopo un inizio al 12° posto, riesce a migliorare i tempi e a recuperare posizioni fino a raggiungere, all’ultimo giro, il 9° posto nella classe Major Coppa Italia.

Medaglia d’oro per Simone Matteoni che, dopo aver dominato tutte le speciali, fa sua la classe Major della Coppa Italia e chiude con un ottimo terzo posto nell’assoluta di gara.